[LibreOffice] per chi ancora si ostina ad usare MsOffice!

LibreOffice è una suite opensource per l’ufficio distribuita come software libero (sotto licenza LGPL). Il programma integra un elaboratore testi (Writer), un programma per le presentazioni (Impress), un pacchetto per il disegno grafico e di diagrammi (Draw), un foglio elettronico (Calc), un database (Base) e un componente (Math) per il disegno di equazioni matematiche (da importare poi in Writer, Calc o Impress). LibreOffice è capace di operare “nativamente” su piattaforma Windows, Linux e Mac OS X.File:LibreOffice logo.svg

La peculiarità di questa suite office gratis è di essere compatibile con le versioni principali di Microsoft Office, che rappresenta di fatto uno standard nel panorama delle applicazioni professionali per la gestione di documenti. Sono infatti disponibili opzioni di importazione di file creati con MS Word, Excel e PowerPoint, i quali sono quindi modificabili e nuovamente esportabili senza comprometterne la struttura originaria.

LibreOffice 4.3 è la versione stabile della suite per l’ufficio sviluppata con il contributo di molti dei partecipanti al progetto OpenOffice.org, ora gestito da Oracle in seguito all’acquisizione di Sun Microsystems. LibreOffice integra, innanzi tutto, le nuove funzionalità di OpenOffice.org 3.3 come la nuova gestione delle proprietà personalizzate, l'”embedding” delle font PDF standard nei documenti PDF, la nuova font “Liberation Narrow”, una protezione migliore dei documenti Writer and Calc, la gestione automatica dei decimali per il formato “generale” di Calc, il supporto di un milione di righe in ciascun foglio elettronico, le nuove opzioni per l’importazione dei file CSV in Calc, l’inserimento degli oggetti in Chart, le etichette gerarchiche delle assi sempre in Chart, una migliore gestione del layout delle slide in Impress, un nuovo dialogo di stampa più facile da usare, più opzioni per la modifica maiuscolo/minuscolo e le linguette colorate per i fogli di Calc. Con una “frecciata” nemmeno troppo velata, Vignoli ha voluto sottolineare che “alcune di queste nuove funzionalità sono state sviluppate dai membri del team di LibreOffice prima della nascita di The Document Foundation” sostenendo che sono state quindi “mutuate” da Oracle in data successiva.

Calc è l’applicativo per la gestione di fogli di calcolo, il quale si pone in evidenza per semplicità ed intuitività d’uso, al contempo caratterizzato da un ampio set di funzioni avanzate utilizzabili anche con apposite procedure guidate. Si può anche contare sulla tecnologiaDataPilot per interfacciarsi a database esterni e recuperare dati per elaborarli secondo criteri differenziati. Una nutritalibreria di template si presta per l’accesso a soluzioni già predisposte per andare incontro a diverse esigenze applicative. Ilsupporto multiutente rende semplice lo svolgimento di attività di collaborazione e condivisione senza il rischio di conflitti o perdita di informazioni importanti. I file sono esportabili in PDF e importabili daMicrosoft Excel anche in .xlsx versione 2007.

Impress si occupa della gestione e creazione di presentazioni multimediali di grande impatto visivo. Le proprie creazioni possono essere arricchite da clip art 2D e 3D, effetti speciali, animazioni, disegni, diagrammi e transizioni. I comandi principali si rifanno a quelli di PowerPoint per consentire una fase di adattamento priva di particolari difficoltà a chi provenga dal software targato Microsoft. Tra le sue opzioni vi è la disposizione a schede per cambiare velocemente tipo di vista delle diapositive tra normale, struttura, note, stampati e ordine. Se una presentazione contiene un numero elevato di slide ed oggetti esterni vi è la possibilità di ridurne le dimensioni con l’eliminazione di dati superflui e la compressione di immagini. Oltre alla scambio di presentazioni con PowerPoint vi è l’opzione per utilizzare il componente integrato di esportazione in Flash (SWF).

Draw rende disponibile un ampio elenco di strumenti rivolti al disegno vettoriale, sia per semplici progetti grafici che per l’ideazione di diagrammi di flusso, poster, schemi tecnici ed altro ancora. Fra i tool si evidenziano quelli per la composizione di oggetti e la realizzazione di poligoni, solidi di rotazione tridimensionali, metafile e bitmap, rappresentabili mediante rendering fotorealistico. Il pannello degli strumenti è ampiamente configurabile per avere a portata di mouse quelli utilizzati più frequentemente. I lavori sono integrabili da elementi esterni come suoni ed immagini acquisibili anche direttamente da uno scanner. Il modulo è compatibile con i formati grafici più diffusi, come GIF, JPEG, BMP, PNG, TIFF e WMF.

Base ha il compito di agevolare con una procedura guidata la creazione di archivi relazionaliappartenenti alle più diverse categorie. Fornisce strumenti per collegarsi a database MySQL, MS Access e PostgreSQL o via ODBC ospitati presso server remoti e rielaborare le informazioni in essi memorizzati. Quattro sezioni principali consentono la definizione di tabelle personalizzate, la creazione di queryspecifiche per rintracciare dati, la generazione di formulari e report in modalità struttura, guidata o vista SQL per meglio adattarsi alle preferenze degli utilizzatori.

Il modulo Math è un potente editor di formule matematiche e include vari elementi catalogati in funzioni, attributi, operatori e relazioni. Opzionalmente sono importabili e modificabili anche formule generate con altri programmi e in uscita vi è il supporto dei formati ODF, MathML e PDF. LibreOffice integra anche ungestore di estensioni per ampliarne le funzionalità native e renderla una suite per ufficio ancora più versatile ed efficiente.

 

Link: Libre Office

Originally posted 2014-08-05 16:25:03.

Scrivi

Translate »
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
More about our cookies